Enter your keyword

L'archivio

L'Archivio di Arnaldo Pomodoro si trova in Vicolo Lavandai, in uno spazio comunicante con lo studio dell'artista e adiacente alla sede espositiva della Fondazione, che ne cura l'accesso e la consultazione al pubblico.

Considerato un esempio di organizzazione e affidabilità a livello internazionale, l'Archivio è un punto di riferimento per case d'asta, gallerie, fondazioni, dipartimenti universitari e studiosi.

Grazie ad un costante lavoro di controllo e aggiornamento, si arricchisce quotidianamente con informazioni e materiali relativi alle opere, alla bibliografia e alla biografia di Arnaldo Pomodoro, avendo cura che nessun dettaglio utile alla corretta interpretazione del suo lavoro venga perduto e sia sempre reperibile.

L'ampiezza dell'Archivio riflette la vastità delle pratiche artistiche di Pomodoro: al suo interno è possibile trovare non solo materiali relativi all'opera scultorea, ma anche alle grafiche, ai multipli, ai disegni, ai gioielli, agli studi progettuali, agli allestimenti teatrali e alle arti applicate. Sono inoltre conservati e digitalizzati gli appunti e i manoscritti autografi, nonché i carteggi con artisti e personalità importanti del mondo della cultura. Particolarmente preziosa è anche la ricca collezione di ritagli stampa e filmati che documentano l'attività del Maestro.

Le due sezioni più consistenti dell'Archivio sono:

  • l'Archivio Fotografico, che conserva circa 50.000 fotografie di opere, mostre, studi e viaggi di Pomodoro, dagli anni Cinquanta fino ad oggi;
  • la Biblioteca, che raccoglie i cataloghi delle mostre personali e collettive, le monografie e i libri sul lavoro dell'artista, oltre a un fondo di circa 6.000 volumi di argomento storico-artistico e diverse collane di riviste specialistiche, nazionali e internazionali.

Il processo di catalogazione ha avuto inizio negli anni Cinquanta, quando Pomodoro cominciò a collezionare ritagli stampa, documenti e fotografie collegate al suo lavoro. Fin dal 1992 la gestione di tutte le informazioni collegate alle sue opere è stata organizzata su uno specifico database FileMaker, implementato e personalizzato nel corso degli anni sotto la costante supervisione dell’artista. Grazie a questa complessa infrastruttura informatica, la Fondazione ha dato avvio alla pubblicazione del Catalogue Raisonné online (link).

Tutti i materiali sono a disposizione del pubblico e degli operatori di settore, studenti, ricercatori, collezionisti, gallerie e case d'asta, che possono accedere su appuntamento inviando una richiesta all'indirizzo: archivio@fondazionearnaldopomodoro.it.